Ieri ho fatto una piccola scoperta che riguarda la lamentazione. Non credo che sia piacevole sentire il lamento di una persona. Anche se possono esserci buone ragioni per lamentarsi è difficile stare nel lamento sia nostro che altrui.

in qualche modo vorremmo che finisse prima possibile e, a volte, per farlo finire cerchiamo una soluzione anche se è un problema che non ci riguarda, proprio perché stare di fronte al dolore è una sofferenza. Però non avevo mai considerato come mai mi lamento. Credevo che fosse un effetto naturale del dolore provato. Ieri, invece, per la prima volta mi è sembrato che non fosse così. Mi è sembrato che il lamento fosse, invece, una mancanza di capacità di confortarmi. Mi lamento nella speranza che qualcuno colga il mio dolore e lo consoli ma mi “dimentico” che posso consolarmi e che se mi consolo il dolore diminuisce e diminuisce anche la sofferenza che, come una seconda freccia, ci colpisce quando rifiutiamo quello che è accaduto.

Non dico che funzioni per tutti così ma questa intuizione personale mi è sembrata una svolta. Una di quelle svolte che rendono tollerabile quello che, fino a qualche momento prima, mi sembrava pesantissimo. Grata di questa scoperta ne è arrivata subito, a ruota, un’altra. Ci sono poche cose più democratiche del dolore. Prima o poi lo incontriamo tutti. Nessuno scandalo se arriva senza avvisare. Nessuno è immune e non ci sono vaccini ma solo analgesici. Confortarsi è un bell’esempio di analgesico!

Meraviglia dello stare bene
quando le formiche mentali
non partoriscono altre formiche
e si sta leggeri come capre sulla rupe
della gioia. Mariangela Gualtieri

Pratica di mindfulness: Cullare il cuore

© Nicoletta Cinotti 2022 Reparenting ourselves. Ritiro di bioenergetica e mindfulness

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!