Non possiamo fare a meno di utilizzare e costruire su tutto ciò che è avvenuto nella nostra vita, anche se si è trattato – e forse si tratta ancora – di qualcosa di doloroso. Jon Kabat Zinn

prendersi curaCi sono molti momenti in cui la nostra tendenza all’evitamento prende il sopravvento. Pensiamo che questo sia un modo per evitare il dolore. Come se, non guardandolo, smettesse di esistere. Come se, non medicando una ferita, questa guarisse prima.

Tanto è forte la nostra resistenza a guardare il presente nei suoi aspetti dolorosi che rischiamo di trasformare un piccolo graffio in una ferita infetta.

Prendersi cura del presente non richiede molto: richiede gentilezza, attenzione e presenza. E quella attitudine di cura, che tutti noi abbiamo, giorno dopo giorno, fa miracoli e trasforma le nostre ferite in pietre miliari della nostra storia.

Il curioso paradosso è che, quando mi accetto per come sono, allora posso cambiare. Carl Rogers

Pratica del giorno: La meditazione del lago

© Nicoletta Cinotti 2014 Mindfulness e bioenergetica

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!