La corsa è una bellissima esperienza. Se ti alleni arrivi ad un certo punto – quando rompi il fiato – che ti sembra di volare. Ti sembra che potresti continuare così per sempre e la scarica delle endorfine ti offre una sensazione di euforia che assomiglia molto alla felicità.

Questo non vale solo per la corsa. Vale anche per la fuga. Ci sono tanti momenti in cui scappare dalle cose dà un immediato sollievo e offre una leggerezza che assomiglia alla felicità. Sono attimi ma in quei momenti ti sembra che tutto diventi leggero e possibile. Molte delle nostre corse assomigliano alla fuga dell’uomo che si sente inseguito dalla propria ombra. Non possiamo scappare da quello che ci insegue perché è dentro di noi. E continuare a scappare ha solo l’effetto di esaurire le nostre energie, darci brevi momenti di sollievo e lunghi periodi di fatica.

L’ombra da cui scappiamo non è altro che le parti di noi che non accettiamo, forse perché ce ne vergogniamo, forse perché portano qualità che non vorremmo avere. Vogliamo essere amati e quindi ci sembra che il nostro lato ombra sia un piccolo prezzo da pagare per ottenere l’amore: nascondere quello che ci sembra inadeguato. Alla fine la nostra ombra è la parte di noi in cui esiliamo ciò che non accettiamo, quello che giudichiamo e biasimiamo di noi. È radicata nella nostra sensazione di inadeguatezza. Infiliamo lì ciò che non accettiamo, per uscire ordinati, alla luce del sole.

Scappare da noi stessi nutre la nostra oscurità. Abbiamo bisogno, piuttosto, di guardare, alla luce del sole, quello che la nostra paura ingigantisce. Potremmo così scoprire che non è poi così grande, non è poi così pericoloso o intollerabile, essere così come siamo.

Più ci sentiamo difettosi e non amabili e più scappiamo da noi stessi ma quando rifiutiamo una parte di noi non facciamo altro che confermare la nostra sensazione di inadeguatezza e accrescerla. Tara Brach

Pratica di mindfulness: La classe del mattino

© Nicoletta Cinotti 2017 Verso un’accettazione radicale

Foto di © Monica 21

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!