Siamo una nazione che si vanta della sua efficienza (L’autrice parla degli Stati Uniti) ma proprio qui sta il punto: l’erotismo non è efficiente. Ama sprecare tempo e risorse. Come sottolinea acutamente Adam Phillips “Nella nostra vita erotica impegnarsi non serve…provarci è già troppo. L’erotismo è un atto immaginativo e non si può misurarlo. Glorifichiamo l’efficienza e non riusciamo a riconoscere che lo spazio erotico è un intermezzo radioso in cui ci crogioliamo, indifferenti alle pressioni della produttività: l’unico obiettivo è il piacere”.

Octavio Paz scrive “Il momento della fusione è una crepa nel tempo, un balsamo contro le ferite inflitte dai minuti e dalle ore. Un momento tanto eterno quanto effimero”. E un salto in un mondo parallelo.

Questo salto invita ad una perdita di controllo da cui ci viene insegnato a guardarci fin da piccoli. Veniamo educati a domare il nostro lato primordiale: i nostri impulsi irrazionali, i bisogni sessuali (…) Poiché la perdita di controllo è vista quasi esclusivamente in una luce negativa, non ci sfiora nemmeno l’idea che la resa possa essere emotivamente e spiritualmente illuminante. Provare una temporanea sospensione del nostro io cosciente è spesso liberatorio ed espansivo. Ho visto molte persone bloccarsi di fronte alla propria incapacità di isolare il problema dell’eros e risolverlo. Rimangono sbalordite , spaventate dalla riduzione del controllo.(…)

Credo che la sfida di mantenere vivo l’eros in una relazione a lungo termine sia di natura diversa. Non sempre conosciamo in anticipo i nostri obiettivi. I nostri desideri non sono esenti da conflitti, né le nostre passioni sono scevre da contraddizioni. Nessuna volontà o ragione può dettare legge ai nostri sogni d’amore. La ragione non conosce le radici dei nostri sogni, né conosce i misteriosi bisogni del cuore. Non possiamo sempre usare le leggi del profitto e della perdita nella nostra vita sentimentale ed erotica. Applicarci un’etica del lavoro può essere complicato. Nemmeno l’approccio più logico può neutralizzare le ambivalenze dell’amore. (…) Non è questione di logica. La passione è imprevedibile. Ciò che funziona lunedì può non funzionare giovedì. La soluzione è spesso una sorpresa, non il risultato del tipo di lavoro che avete fatto finora. Perciò non parliamo di lavoro. Parliamo invece di libertà e giochiamo. Ester Perel

Dalla Rubrica di citazioni “Addomesticare pensieri selvatici”

Milano. Amore e passione tra mindfulness e bioenergetica

Photo by Toa Heftiba on Unsplash

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!