Quante volte si nasce? Da un certo punto di vista si nasce una sola volta (anche se c’è chi dice che non è proprio così). Si cresce, si cambia e così via in un percorso più o meno lineare.

Eppure se penso alla mia vita, alla vita delle tante persone che incontro non è così e nella stessa vita si nasce tante volte. Tutte le volte in cui si crea una discontinuità, tutte le volte in cui la vita ci fa lo sgambetto, tutte le volte in cui lasciamo o veniamo lasciati. Tutte le volte in cui cambiamo strada, tutte le volte in cui perdiamo la strada, non sono forse momenti in cui nasciamo di nuovo? A volte la seconda, terza nascita sono difficili come la prima. A volte sono un voltare pagina che non ci accorgiamo di fare e che riconosciamo solo a distanza di tempo. In ogni caso nella stessa vita, se guardiamo indietro, possiamo scorgere molte nascite diverse e sono arrivata ad una conclusione. Visto che il corpo rimane sempre quello il responsabile delle nostre nascite successive è il cuore.

Perché il cuore ha una dimensione fisica e poi ne ha una che fisica non è e così ad ogni prova può avere la possibilità di diventare più grande oppure di rinchiudersi in un guscio. A volte infatti rinasciamo rimpiccioliti e a volte rinasciamo più grandi e liberi. Quando rimpiccioliamo è perché ci è mancato il coraggio. Ci è sembrato che quello che stava succedendo fosse troppo grande per poter essere affrontato e abbiamo pensato che nasconderci fosse la strada migliore per sopravvivere. Solo che il cuore non ama i mini-appartamenti e prima o poi ci spinge ad uscire di nuovo. La piccolezza è momentanea. La nostra dimensione, la dimensione esatta è l’infinito.

Nascere non è mai banale: richiede di passare dalla protezione, dal buio, alla luce. ma non ci sono alternative: nascere è la nostra destinazione e rimpicciolirsi è solo una questione momentanea, per leccarsi le ferite. Non dobbiamo nemmeno sforzarsi troppo: l’unico nutrimento che richiede il cuore è l’intimità. Non è la relazione: quella nasce dall’intimità. Il vero nutrimento del cuore è l’intimità è da lì che nascono le relazioni, con noi e con gli altri.

Nascere non basta.
È per rinascere che siamo nati.
Ogni giorno. Pablo Neruda

Pratica di mindfulness: Cullare in cuore

© Nicoletta Cinotti 2022 Serata di presentazione protocolli mindfulness domani alle 21 su Zoom

Serata di presentazione gratuita protocolli mindfulness

 

 

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!