Riconoscimento e vulnerabilità

Abbiamo la strana idea, non sostenuta da nessuna evidenza, che possiamo essere amati e ammirati solo per la nostra forza, per il nostro potere, per la nostra superba competenza.

Ma indipendentemente da quanti ammiratori possano attirare queste qualità, potere e onnipotenza minacciano una reale intimità che si nutre, invece di vulnerabilità e condivisione.

Possiamo cullarci anche con l’idea che ci innamoreremo di noi solo quando diventeremo un organismo totalmente efficiente che non lascia spazio a vulnerabilità di nessun tipo. Ma esattamente come succede quando ci innamoriamo di qualcun altro, ciò che ci rende unici è la nostra tenerezza e le sue segrete aperture e non la nostra magnificenza.

Cerchiamo di costruire una vita in cui tutto sia perfetto, ma la vera porta verso l’intimità rimarrà sempre la vulnerabilità. Riconosciuta e sentita, condivisa e accolta.

Pratica di mindfulness: Self compassion breathing

© Nicoletta Cinotti 2015

Foto di ©elio de stefani.

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!