L’unico essere nell’universo capace di trasformare ed evolvere dalla sua condizione è l’essere umano e questo è possibile proprio grazie alla capacità creativa che si esprime, ogni giorno, in infiniti modi, nella vita di chiunque a qualunque livello. Non è necessario essere degli artisti per essere creativi. Tutto quello che abbiamo, tutto quello che facciamo, dai vestiti che stiamo indossando, ai divani su cui siamo seduti, al cibo che mangiamo, tutto è frutto della creatività umana. È qualcosa che tutti noi abbiamo saputo immaginare e successivamente realizzare. Quindi la creatività è non solo una prerogativa degli esseri umani ma un mezzo per realizzare le cose di cui abbiamo bisogno.

C’è una storia che mi hanno raccontato sull’immaginazione, sulla creatività ed è la storia di una maestra che amava la sua classe di bambini e amava farli disegnare ed esprimere con il disegno libero, con le matite, i colori.

Un giorno ha deciso di farli esprimere su un tema e ha dato fogli, matite e tutto il necessario per i loro disegni. Li guardava pregustando quelli che sarebbero stati i loro lavori e mentre li guardava si è accorta di una bambina che sembrava particolarmente concentrata in quello che stava facendo. Allora si è avvicinata e le ha chiesto cosa stava disegnando. La bambina, senza distrarsi troppo, perchè era molto presa da quello che stava facendo, le ha risposto che era il disegno del volto di Dio. Allora la maestra si è riempita di tenerezza, l’ha guardata sempre sorridendo e le ha detto: “ma cara, come puoi disegnare il volto di Dio? Nessuno ha mai visto il volto di Dio”

E la bambina, senza scomporsi le ha risposto “se aspetti 5 minuti te lo faccio vedere” Questa per me è una storia molto significativa perchè noi abbiamo una capacità immaginativa veramente inesauribile e infinita. Diciamo che questa capacità si esprime molto durante la nostra infanzia quando non abbiamo ancora strutturato i limiti della razionalità o messo il peso della realtà sulla nostra fantasia.

Questa bambina e questa maestra per me rappresentano due parti che si muovono dentro di noi: dobbiamo stare molto attenti a farle convivere e preservare entrambe. Perchè quando esiste solo la parte della maestra, facendo riferimento al racconto, che è la parte della logica, della razionalità, rischiamo di soffocare questa parte ideativa e creativa che pure esiste dentro di noi.

Quando eccediamo nella parte fantastica e creativa non abbiamo più un principio di realtà e quindi rischiamo di perderci in questa immaginazione.

Non ci può essere nulla nella realtà che non abbia avuto origine nella mente di qualcuno di noi tranne la Natura che ha avuto origine nella mente di qualcuno molto più importante di noi

Quindi tutto ciò che cresce e cambia, e noi cresciamo e cambiamo continuamente, è un processo creativo .© Alberto Simone

Alberto Simone sarà a Chiavari il 27 Ottobre a “La bellezza delle parole”, un Convegno/Laboratorio per chi delle parole ha fatto una professione e per chi ama la creatività di cui le parole sono espressione. Il  suo laboratorio sarà dedicato al Blocco dello scrittore perchè scrivere è, prima di tutto, incontrare la paura di scrivere

Vuoi partecipare?

Registrati su Eventbrite.(Clicca sulle parole in grassetto). Per farlo basta acquistare un biglietto e avrai immediatamente la fattura. Fino al 10 Ottobre il costo è di €106, 75. Dopo il 10 Ottobre è di €129, 92.

Scarica qui il programma completo

Photo by Steve Johnson on Unsplash

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

leggi come usiamo i tuoi dati (informativa sulla privacy)

 

Vuoi ricevere

Iscrizione Completata con Successo!