Quando il nostro umore è basso l’attenzione tende a focalizzarsi solo sugli aspetti negativi e le cose positive scivolano via come gocce d’acqua sul vetro. Si verifica una specie di restringimento del campo percettivo che mette a fuoco solo l’aspetto che vorremmo cambiare, l’aspetto difettoso. Questo è comprensibile ma limita l’accesso alle nostre risorse. Ci fa diventare identificati solo con ciò che non funziona, ci fa dimenticare quanto ampio è il nostro panorama interiore e quante cose funzionano nella nostra vita.

Restringere il campo percettivo al problema rende più buie le nostre giornate. Si accompagna con una limitazione dell’ampiezza del respiro. Oggi, ogni volta che riconosciamo un restringimento percettivo, permettiamo al nostro sguardo, interno ed esterno, di aprirsi ad una immagine panoramica. Permettiamo al nostro respiro di sciogliersi in tutta la sua lunghezza. Lasciamo che questa sia la nostra pratica informale.

Pratica formale “Self compassion breathing”ballare

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!