Ieri parlavo con un’amica – tre figli, un marito, un lavoro e ci ha voluto mettere anche un cane – e nella sostanza mi diceva che arrivava alla sera stanca morta (e fin qui nessun stupore) con la sensazione di non aver vissuto ma solo di aver corso tutto il giorno dietro alle cose, ai bisogni degli altri, senza aver davvero vissuto. Ho avuto un attimo di stupore perché ai miei occhi è la persona più viva che conosco ma la capisco. A volte le nostre vite sono così piene che si corre e basta da un impegno all’altro e non capisci perché, mentre lo fai, non ti senti viva ma ti senti meccanica, con la testa già altrove. All’impegno successivo, alla responsabilità successiva. Qualunque cosa stai facendo una parte di te è già “dopo”. Dopo in tutti i sensi: all’impegno che verrà dopo ma anche a quando tutto sarà finito e potrai prenderti del tempo per te.

La buona notizia è che accorgersi di tutto questo aiuta ad uscire dal pilota automatico, apre un lampo di presenza. La cattiva notizia è che non c’è un dopo, fatto di “ho fatto tutto quello che c’era da fare”. C’è un ora dove tornare presenti con un respiro, con uno spazio di respiro breve e leggero in cui tornare come un naufrago arriva alla spiaggia. Il dopo è una fregatura che ti spinge a continuare sotto pressione, sotto vuoto, sotto il mare delle cose che avanzano. È ufficiale: a chi ti dice che dopo andrà meglio, che dopo potrai riposarti, che dopo sarà tutto finito, non credere. Ti sta vendendo un mutuo con la vita a tasso alto.

La buona notizia è che puoi debuttare nella tua vita sempre, in qualunque momento ma soprattutto ora.

In un tappeto d’acqua
ricamo i miei giorni,
i miei dei e i miei malanni.
In un tappeto di verde
ricamo i miei dolori rossi,
i miei mattini azzurri,
i miei borghi in giallo e le mie fette di pane e miele.
In un tappeto di terra
ricamo la mia caducità. Thomas Bernard

Pratica di mindfulness: La mente del principiante

© Nicoletta Cinotti 2022 Il protocollo di Mindfulness Interpersonale

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!