Pochi mesi fa è uscito, molto tempestivamente rispetto all’edizione americana del 2019, la traduzione italiana di uno degli ultimi libri di Christopher Germer e Kristin Neff, Insegnare il programma di auto-compassione e mindfulness, nella collana Psicologia di Edra editore. Questa collana sta raccogliendo moltissimi titoli interessanti in area mindfulness, grazie ai suggerimenti di Antonella Comellato e Fabio Giommi.

Il libro è il manuale che offre il programma di Mindful Self-compassion così come viene insegnato dagli insegnanti certificati MSC e per questo ne parlo doppiamente volentieri, facendo parte del gruppo, per ora ristretto, di insegnanti italiani certificati. È un volume poderoso, ricchissimo di contenuti e bibliografia, frutto del lavoro appassionato di Germer e della Neff che tengono molto alla standardizzazione del programma attentamente studiato. Malgrado sia una creativa, un po’ per esperienza professionale e un po’ per carattere, devo dire che seguire attentamente questo programma è stata una grande esperienza di saggezza. Mi ha permesso di sentire tutto l’appoggio che viene dalla preparazione clinica e di ricerca dei due autori e mi ha permesso di comprendere che davvero, nella pratica, non esiste ripetizione.

È stato un libro atteso perché ormai in Italia la self-compassion sta costruendo una solida cultura e nel mondo le ricerche che validano l’efficacia dell’approccio di self-compassion sono davvero molte. Purtroppo la traduzione, di Virginio B. Sala, non ha tenuto conto del linguaggio psicologico corrente. Così ci sono traduzioni fuori dalla convenzione comune. Per esempio Auto-compassione invece che self-compassion potrebbe inserirsi nella polemica sugli anglicismi ma l’uso di DBT (Acronimo internazionale di Dialectical Behaviour Therapy) dovrebbe essere rispettato. Gli esempi potrebbero continuare ma non sono una critica tanto al traduttore quanto all’opera di revisione che, con un libro di questo genere, è davvero importante. Malgrado questo, malgrado il costo – €39 – e la corposità, è un libro che, da professionisti, è bene avere e consultare. Per scoprire che self-compassion non è sentimentalismo e che partire da sé stessi nella pratica di compassione è un modo per coltivare profondità e  consapevolezza della condivisione umana di tutte le sofferenze: la base per una pratica di crescita personale oltre che professionale.

Fabio Giommi e Antonella Comellato nella presentazione avvisano contro il rischio che questo non sia nel solco della tradizione buddista. Ci conforta che nemmeno il Buddha si riteneva buddista! Siamo contenti di dire che il Dalai Lama, specificatamente interrogato da Sharon Salzberg sull’opportunità di partire da sé stessi nelle pratiche di gentilezza amorevole, ha condiviso questa posizione. La compassione così si sviluppa sia come stato della mente originaria che come emozione che regola la risposta alle difficoltà che incontriamo. La self-compassion si basa proprio su queste tre componenti: gentilezza amorevole, condivisione della comune umanità e consapevolezza

Ti segnalo, altrettanto tempestivamente, due eventi che hanno il 31 agosto come scadenza early bird:

Abbi compassione per tutti quelli che incontri,
anche se non lo vogiiono. Ciò che sembra arroganza,
cattive maniere o cinismo è sempre un segno
di cose che mai orecchio ha ascoltato
mai occhio ha visto.
Non sai quali guerre si stanno combattendo
Laggiù dove lo spirito incontra l’osso. Miller Williams

© Nicoletta Cinotti per la Rubrica di recensioni e citazioni “Addomesticare pensieri selvatici”

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!