La mia tendenza ad approfondire può risultare fastidiosa, me ne rendo conto. Ma è come se, ogni tanto, prendessi un filo in mano e lo seguissi fino a che non so dove va a finire…(facendo così ho disfatto parecchi orli dei pantaloni!)

Il filo che adesso ho in mano è piuttosto interessante ed è quello dei pensieri o, se vogliamo, della relazione tra pensieri e parole. Immaginiamolo come un racconto giallo: il nostro protagonista si sente male, qualcosa lo ha avvelenato. Forse non è un avvelenamento da morire ma abbastanza forte da essere totalmente fuori fase. I primi sintomi sono iniziati ad una festa con molti amici. Tutti sembravano felici. Qualcuno rideva da una parte, altri scherzavano dall’altra. Qualcuno beveva e altri mangiucchiavano. Primo indizio: io non sto parlando con nessuno, pensa il protagonista.

Si avvicina ad un gruppetto e prova ad entrare nella conversazione, l’argomento è già avviato, difficile entrarci. Allora sorride e si sposta in un altro gruppo. Per rompere il ghiaccio fa una battuta, che viene completamente ignorata. Secondo indizio: io sono diverso, io sono escluso.

La festa prosegue con un ampio tavolo bar. Inizia a pasticciare con l’alcool, giusto per sciogliersi un po’. Dopo tre bicchieri (di qualsiasi bevanda vagamente alcolica) inizia a vedere tutti quelli che tengono banco alla festa. Terzo indizio: gli altri sono migliori di me.

A questo punto decide di bere per dimenticare rendendosi inadatto a qualsiasi conversazione sociale con meno di 1,5 di tasso alcolico. Il gruppo del tasso alcolico sembra essere frequentato solo da quelli che gli rimangono meno simpatici. Quarto indizio: non valgo niente.

Arriva a casa (non sappiamo se con o senza patente) si addormenta mezzo vestito e si sveglia con un hang over (post sbronza) di prima categoria. Alla fine rimane tutto il giorno distrutto non dall’alcol (che dà il suo contributo) ma dai suoi pensieri: non parlo con nessuno, sono escluso, gli altri sono migliori di me, non valgo niente. A quel punto gli viene in mente sua sorella, fratello, cugino di terzo grado – non ha importanza il grado di parentela – e un evento traumatico vissuto con quella persona. Un evento in cui tutti e quattro i pensieri sopra citati sono stati veri e trasforma in definizioni su di se quello che ha pensato in una serata storta. Se solo si fosse accorto che stava entrando in azione lo schema di pensiero “Dentro o fuori” sarebbe stato salvo perchè avrebbe corretto il tiro, consolato l’iniziale disorientamento, dato tempo alla festa di scaldarsi, passato del tempo se si divertiva o andato via senza sbronza se non si divertiva. Insomma non si sarebbe avvelenato. Firmato Il Commissario Pensoatutto

Antidoti all’avvalenamento

Prestare molta attenzione a tutti i pensieri che nascono dalle seguenti relazioni di significato

  • Uguale e diverso
  • Più veloce e più lento
  • Più grande e più piccolo
  • Peggiore e migliore
  • Prima e dopo
  • Precedente e successivo
  • Mio e tuo
  • Qui e là
  • Dentro e fuori
  • Incluso ed escluso

Una delle attività favorite della mente è quella di vagare nel passato e nel futuro e di perdersi nei pensieri. Alcuni pensieri sono piacevoli, altri sono carichi di ansia e dolore. Ma sia in un caso sia nell’altro il pensiero esercita una tremenda attrazione sulla nostra attenzione. Durante gran parte della nostra pratica, i pensieri sopraffanno la percezione del momento presente. Jon Kabat Zinn

Pratica di Mindfulness: Il panorama della mente

Poesia del giorno: Nostra signora dei calzini

© Nicoletta Cinotti 2017 Il protocollo MBCT

Foto di ©Yongjia Peng

La copia di questo contenuto non è consentita

Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti alla nostra comunità.

Riceverai per 7 giorni un post quotidiano di pratica.

Poi potrai scegliere se iscriverti alla rivista Con Grazia e Grinta che esce ogni Domenica oppure alla Newsletter quotidiana con spunti di pratica e link a file audio di meditazione

I tuoi dati personali saranno tutelati  nel rispetto della privacy del GDPR e non saranno diffusi ad altri.

Subscribe

* indicates required
Vuoi ricevere
Email Format

Iscrizione Completata con Successo!